Come amava ripetere Charles Darwin durante i suoi esami della prostata:

"La conservazione delle differenze e variazioni individuali favorevoli e la distruzione di quelle nocive sono state da me chiamate selezione naturale, sopravvivenza del più adatto o culo di Rihanna. Ehi, perché adesso non provi senza guanto?"

Se non ti adatti, muori. Se non inizi ad ascoltare i Metallica, non rimorchi alle feste parrocchiali.
Eppure mi domando spesso: perché la salvaguardia della specie riguarda solamente quella animale? Non ho mai compreso perché nessuno faccia niente per la conservazione delle Big Natural Tits. L'avvento della chirurgia estetica minerà la diversificazione genetica dell'umanità: se un giorno tutte le donne potranno permettersi un seno grande e sodo le tettone naturali faranno sempre più fatica a prevalere nella ricerca del partner migliore.
E se poi in futuro tutto questo benessere dovesse nuovamente finire? Non so voi voi ma io non voglio risvegliarmi in un mondo dove Big Natural Tits sia riferito soltanto agli uomini.

Nonostante ciò rimango dell'idea che l'uomo non debba intromettersi nella Natura, e sarebbe un bene che anche le associazioni più dannose per la stessa facessero altrettanto.
Il Wwf, per dire la prima che mi viene in mente.
Prendiamo la lotta contro le pellicce realizzate con pelli animali: è atroce? Forse sì, ma è naturale. Se proprio non potete fare a meno di pensare al piccolo cucciolo di volpe rimasto orfano della sua povera mammina soltanto per addobbare qualche vecchia megera all'inaugurazione della stagione lirica, pensate alle galline risparmiate dal vorace predatore. Oppure pensate ai bambini sfruttati in Taiwan che hanno fabbricato il vostro tailleur dell'Oviesse.
L'uomo fa parte della natura, e la natura è più malvagia di una maggiorata sessofobica. Volete combattere contro certe usanze barbare piuttosto che altre? Benissimo, ma smettetela di rappresentarvi come amanti dell'ambiente poiché l'uomo caccia per vestirsi e nutrirsi da molto prima del Wwf: è più dannoso per la natura una pelliccia in visone o il vostro impermeabile sintetico della Quechua?
E poi al massimo stiamo parlando solo di uno stupido ermellino scuoiato vivo, non sono pellicce ricavate dal gattino diabetico di una bambina terminale o dal cane zoppo accompagnatore di cuccioli di foca non vedenti. Per non parlare della mia sciarpa ricavata dal petto villoso di Lucio Dalla.

Tornando al Wwf, come faceva notare George Carlin, il mio idraulico, intromettersi proteggendo specie altrimenti estinte è contronatura.
Per esempio, vogliamo smetterla con le campagne per l'estinzione di quei dannati panda?
Come ampiamente documentato, i panda non rispettano le leggi naturali: non si adattano e non si riproducono. Sono animali solitari e, quando avviene un incontro tra un maschio e una femmina, la femmina ha comunque troppe occhiaie per risultare sessualmente appetibile. Addirittura per farli accoppiare alcuni zoo proiettano filmati di sesso tra altri panda. Se provo a metterne uno io quando sono a letto con la mia ragazza il massimo che ottengo è una rottura di cazzo che durerà giorni: Anna non ama i porno tra ursidi.

Un quintale di orso che non ha voglia di fare un cazzo e che decide di abbandonare la caccia per diventare vegetariano potrà pure ottenere le simpatie di Paul McCartney o della Cassa del Mezzogiorno ma è un problema suo, non mio, e proprio adesso che le politiche di ripopolamento stanno funzionando, guarda caso, in Cina vi è una carestia di bambù.
Esatto, il panda si nutre di bambù, ma tra le centinaia di specie ne gradisce esclusivamente una decina, e solo previo assaggio di sommelier qualificato.
"Questo bambù sa di tappo."
Per far fronte alla carestia le autorità cinesi hanno trasferito in un'altra zona in panda. Non capisco: se il mio macellaio non ha salsiccia fresca non chiedo al governo di accompagnarmi a Norcia.
E poi parliamoci chiaro: a cosa cazzo serve un panda? Il gatto ci difende dal topo, il pipistrello dalla zanzara, i gelati di soia dalle ciccione, e il panda?
"Oh no, quella grossa canna di bambù mi sta puntando da un pezzo, sento che vuole aggredirmi!"
Ora in Cina c'è chi propone di rendere specie protetta i bambù preferiti dai panda. Di questo passo la prossima specie da proteggere saranno i cinesi.

Lo so, lo so perché volete salvare i fottuti panda ma me ne sbatto il cazzo se "i panda sono tanto carini, con quei cerchietti neri intorno agli occhi".
Il tempo è scaduto, ipocriti figli di puttana. Non mi sembra che qualcuno abbia mosso il culo per salvare dall'estinzione lo scarafaggio delle caverne di Perrin: che si fotta pure quell'odioso bastardo, mica è un pelosone morbidoso come il nostro amico bianco e nero.
Il tempo è scaduto, e lo dico da amante della natura.
E perché odio quelli del Wwf.
Hanno distrutto l'habitat naturale della tigre indiana costruendo un sistema di accoglienza turistica per i donatori più distinti dell'associazione, hanno fatto sparire i soldi raccolti contro la deforestazione del Borneo e appoggiano società responsabili di disboscamenti con tanto di assegnazione del bollino di ecosostenibilità, ma non per questo vanno esentati da critiche: quello che non tollero del Wwf è che si comporta come la Chiesa in merito all'eutanasia. E come la Chiesa, che nel nome della vita reclama Eluana, dopo aver rianimato troppo tardi una specie la forzano a proseguire il proprio soggiorno nel mondo "perché sono tanto carini, con quei cerchietti neri intorno agli occhi".
Eluana doveva morire come ora va accettato che la natura abbia scelto di staccare la spina ai simpatici orsacchiotti in bicolor.
Ma come esistono i nazisti della vita, vi sono i nazisti della natura.
Ogni volta che donate denaro al Wwf credete di essere San Francesco, e invece siete Sacconi.















9 commenti:

  1. Senza contare che i panda, lungi dall'essere quelle creaturine morbide e tenere che il luogo comune descrive, sono delle bestie di merda con un carattere aggressivo, e inoltre puzzano come fogne a cielo aperto!

    RispondiElimina
  2. Il tempo è scaduto, ipocriti figli di puttana.

    Parole sante, degne dello Schwarzenegger dei tempi d'oro, quello che trafiggeva il nemico contro una caldaia gigante con un tubo nello stomaco.

    qlcdql

    RispondiElimina
  3. non t'agitare, tanto tra un centinaio d'anni resteranno solo i cinesi
    i cinesi e qualche piccolo rom, come elemento di folcklore e per fare la questua
    ai cinesi piacciono molto i panda, i cani, le locuste della val canonica

    RispondiElimina
  4. mi sono sempre chiesto che sapore deve avere la carne di panda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuccioli di foca, ma più asciutta.

      Elimina
  5. il fotovoltaico c'ha la mamma maiala!

    RispondiElimina
  6. Bellissimo post. Ce l'avevi con la Fiat, no?

    RispondiElimina